Comunicati stampa

L’astigiano Claudio Nicola eletto delegato italiano del Cip

L’astigiano Claudio Nicola sarà il portavoce dei vivaisti viticoli italiani in Europa.

In occasione del Consiglio di amministrazione del Miva, riunitosi il 14 settembre a Padova, Claudio Nicola è stato eletto delegato del Cip, il comitato internazionale che riunisce tutti i vivaisti viticoli europei. Presidente della sezione vivaistico-viticola della Vignaioli Piemontesi e titolare dei Vivai Fratelli Nicola di Mombercelli, 48 anni, Nicola prende il posto del veneto Claudio Colla, attuale presidente del Miva. Dopo più trent’anni, il Piemonte torna quindi ad avere una carica importante nel settore vivaistico: in terra piemontese si producono ogni anno attorno ai 6 milioni di barbatelle su un totale nazionale di quasi 100 milioni. In Italia sono circa 500 le aziende vivaistiche, di queste 150 sono associate al Miva (25 quelle piemontesi).

Claudio Nicola

Il primo obiettivo sarà di far riconoscere alla Comunità Europea il settore vivaistico nella filiera vino”. Ricorda il neo delegato Cip Nicola.
“Una partita importante da seguire sarà quella che riguarda la revisione dei regolamenti sulla certificazione delle barbatelle di vite che dovrà portare ad un’unica normativa europea”. E aggiunge: “Essere seduti al tavolo europeo dei vivaisti, vuol dire anche essere sempre aggiornati sui dati di produzione evendita degli altri Stati”.

La nuova carica sarà formalizzata al Congresso nazionale del Miva, in programma dal 22 al 24 ottobre a Trieste.

Richiesta informazioni

  • Consulta la nostra Privacy policy